Home Blog sezione
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counteroggi36
mod_vvisit_counterieri19
mod_vvisit_counterquesta settimana110
mod_vvisit_countersettimana passata153
mod_vvisit_counterquesto mese444
mod_vvisit_countermese passato681
mod_vvisit_countertutti80209

We have: 5 guests online
 , 
Oggi: Nov 22, 2019


Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)
redazionale paesi arbereshe PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 02 Novembre 2011 17:03

Questo numero pubblica uno speciale dedicato ai  tre paesi albanesi della Provincia di Crotone: Carfizzi, Pallagorio e San Nicola dell’Alto.
Le comunità arbëreshë, cioè “italo-albanesi” stanziate nell’Italia Meridionale, sono molteplici (con una popolazione di circa 300 mila unità). Più di trenta  sono in Calabria e fra queste tre sono nella Provincia di Crotone protagoniste del nostro speciale. I cittadini di queste comunità hanno cominciato ad abitare il meridione d’Italia fin dalla prima metà del xv secolo. I primi erano soldati venuti in aiuto degli aragonesi per combattere gli Angioini, e si sono stabilizzati nelle terre date loro per i servizi resi; successivamente, e specialmente dopo la morte del loro grande eroe nazionale Skanderbeg, seguirono altri numerosi albanesi che abbandonarono la loro patria per sfuggire alla persecuzione islamica. Sono riusciti ad integrarsi e a mantenere la propria identità fin ai giorni nostri, tanto da poter essere ancora oggi identificati come albanesi.
Artigianato, tradizioni, musica e bilinguismo caratterizzano questi luoghi, tipici dei paesi di confine, pur essendo nell’entroterra calabrese. Venuti da lontano oltre l’Adriatico  sono stati portatori di una cultura antica e diversa, che  si è stratificata  amalgamata nel tempo, tanto da sembrarci oggi molto familiare.
Parco naturale ,” La Campagnella”, attuale sede del 1° maggio Arbëreshë; centri sportivi; eliporto che consente in pochi minuti di essere al centro soccorso di Cirò; Albergo diffuso; collegamento WiFi, cioè Internet gratis per tutti, sono le peculiarità di questa area.
Le caratteristiche morfologiche, climatiche e ambientali di questo angolo meraviglioso di Calabria, lasciano presagire  una vocazione di carattere agro-turistico per uno sviluppo economico futuro. Alcune iniziative negli ultimi tempi vanno in questa direzione, favorite da strumenti regionali  e sull’onda positiva della esportazione dei vini e dei prodotti calabresi; iniziative finalizzate alla ricerca di catturare l’interesse del turista  amante di particolari offerte dove regna tranquillità, ordine, pulizia e il piacere di perdersi in luoghi dove si può ritrovare il ritmo normale di una vita, ormai sempre più veloce e disorientata.
Le rubriche tradizionali (storie in bianco e nero, avifauna, arte, ecologia ed altre) e vari articoli (area marina protetta, pioppo tremolo, filosofia, musica) completano il numero. 
Ai nostri affezionati abbonati, inserzionisti e lettori                                                 auguriamo  buona lettura.

                           Gianni De Simone - ideatore de il Calabrone
                                    e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
FAQ2 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Ottobre 2006 16:14

FAQ2

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Ottobre 2010 19:07
 
Comunicato stampa - intervento del corpo forestale dello stato nel parco PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Ottobre 2006 02:12

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
   DIREZIONE PER LA PROTEZIONE DELLA NATURA
         ENTE PARCO NAZIONALE DELLA SILA
              

COMUNICATO STAMPA

Lorica, 18 novembre 2011 – Giovedì scorso, il personale del Comando Stazione Forestale di Lorica, Coordinamento Territoriale per l’Ambiente del Parco Nazionale della Sila, ha ricevuto una segnalazione da Parte dei Carabinieri di San Giovanni in Fiore che hanno comunicato lo smarrimento di una persona nei boschi della Sila. Gli uomini del Corpo Forestale sono immediatamente intervenuti ed hanno effettuato le ricerche nelle località Campo di Manna e Zigomarro, sul versante destro della valle del Fiume Neto, nella zona 2 del Parco, nel comune di San Giovanni in Fiore. Qui C.M., di 73 anni, è stato ritrovato dagli Agenti, grazie anche all’aiuto di due volontari del Soccorso Alpino.
Una testimonianza, questa, della profonda conoscenza del territorio da parte del Corpo Forestale dello Stato, oltre che dell’efficienza e del valore delle sue azioni sul territorio che contrastano da anni deleteri fenomeni di inquinamento, abuso edilizio, incendi boschivi, bracconaggio e contribuendo significativamente al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica.

Ufficio stampa
Ente Parco Nazionale della Sila
Valeria Pellegrini
Tel.: 0984 537109  fax: 0984 537888
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Sabato 19 Novembre 2011 14:48
 
FAQ1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Ottobre 2006 00:15

FAQ1

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Ottobre 2010 19:07
 
Editoriale speciale crotone PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 07 Luglio 2004 10:54

Davanti ad una pubblicazione come questa  è sempre difficile riuscire nell’impresa prefissata, di cogliere gli aspetti migliori  e le peculiarità dei luoghi che ogni volta visitiamo. Resta sempre il dubbio di aver tralasciato qualcosa (uno scorcio della città che meritava la giusta inquadratura; un incontro mancato, con personalità della cultura; le condizioni climatiche; il tempo non trovato per approfondimenti e tante  altre ragioni) perché il lavoro venga realizzato  nel modo migliore. Ovviamente  non è questo il caso. Al contrario, mai vista tanta disponibilità dimostrata dall’Amministrazione Comunale e degli Assessori alla cultura, all’identità e al turismo, ai quali vanno  i più  sinceri riconoscimenti da parte della redazione.
Crotone, come del resto tutta la provincia,  è ricca di elementi  culturali e artistici non sempre valorizzati adeguatamente.  Una città di antica cultura, difficile e poco nota, con tante contraddizioni  e molti luoghi comuni, superstiziosa come tutte le città del sud, affascinante e misteriosa, fatta di gente di mare e non solo,  con una nuova generazione disposta a riscattarla. Insomma una città da visitare e scoprire.
Città del marchesato, commerciale e marittima,  situata sul  versante ionico della costa calabra a nord est di Capocolonna, regala ai visitatori un  ampio itinerario lungo la sua costa, che va da Catanzaro Lido fino a Sibari,  con un mare che nasconde mille misteri.
Conosciuta da sempre come la “città di Pitagora”, solo negli ultimi anni Crotone sta rivalutando il grande filosofo venuto da Samo, per fondarvi la sua scuola. Manifestazioni, eventi e progetti di varia natura, fra tutti il museo giardino di Parco Pignera, che verrà inaugurato nei prossimi mesi, ne sono la testimonianza.
All’interno della città, fiore all’occhiello, è il castello di Carlo V. Riaperto da poco al pubblico, con biblioteca e manifestazioni (mostre, presentazioni di libri, incontri di vario genere), rappresenta per la città il fulcro della cultura.
Ricca di chiese e di antichi palazzi, di musei e giardini, con centro storico che si sta rivalutando; una città con tante risorse, ancora non tutte scoperte e valorizzate, con una nuova volontà che tenta di portare via il grigiore del recente passato e ridare alla città l’azzurro del suo mare e del suo cielo, sempre cantati dai suoi poeti  e rappresentati dai suoi artisti.
In questo numero troverete tante altre curiosità, come è nella natura della nostra rivista: dagli itinerari alle escursioni che si possono praticare nella nostra regione, sia d’inverno che d’estate; dalla botanica  alla micologia, con una natura indomita e con un micro cosmo variegato che rendono i nostri luoghi unici al mondo;  dalla letteratura all’arte  e  tante altre rubriche, che in ogni numero vanno man mano ad  aggiungersi. Con l’impegno di garantire sempre i numeri prefissati auguriamo buona lettura.
Gianni De Simone ideatore de Il Calabrone

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Ottobre 2010 18:52
 


Copyright © 2019 www.ilcalabrone.info. Tutti i diritti riservati.
.